• Italian - Italy
  • English (United Kingdom)
Visualizza articoli per tag: FOTO
Giovedì, 19 Gennaio 2017 12:40

Prove Libere Auto e Moto 2018

Fotosport.biz è l'agenzia fotografica ufficiale ed esclusiva per le prove libere auto e moto di Vallelunga dal 2002.

Le foto  scattate durante gli eventi vengono caricate sul nostro sito, nella sezione 'IMAGE STORE' a partire dalla sera stessa dell'evento.

Di seguito il listino prezzi e la campagna promozioni riguardanti gli eventi 2018.

Per accedere alle promozioni riguardanti le foto relative all'anno in corso clicca QUI.


LISTINO PREZZI BASE PER AUTO E MOTO
Categoria PRODOTTO Dimensioni LISTINO NEOFITI AMATORI - STRADALI ESPERTI - VELOCI - RACING
Stampe
Fotografiche
A4 (20x30cm) 15,00 14,00 13,00 11,00
A3 (28x42cm) 26,00 25,00 24,00 22,00
A2 (50x75cm) 60,00 55,00 50,00 45,00
File Full Size (3500x2333pix) 15,00 14,00 13,00 10,00
Facebook (960x640pix) 8,00 7,00 6,00 4,00


PACCHETTI PROMO PER SINGOLO PILOTA (clicca per accedere alla pagina delle PROMO)

PRODOTTO Quantità Pacchetto per n.1 Evento Pacchetto per n.2 Eventi Pacchetto per n.3 Eventi
Stampe Fotografiche A4 (20x30cm) 3 € 30,00 - -
4 € 36,00 - -
File Full Size (3500x2333pix) scegli fino a 5 immagini per ogni evento € 35,00 € 60,00 € 75,00
scegli fino a 10 immagini per ogni evento € 40,00 € 70,00 € 85,00
scegli fino a 20 immagini per ogni evento € 45,00 € 80,00 € 95,00
scegli fino a 30 immagini per ogni evento € 50,00 € 90,00 € 105,00

COME ACQUISTARE?

- ACQUISTARE PACCHETTI DI FOTO IN PROMOZIONE DAL SITO

1.Clicca QUI,
2.Seleziona la promozione
3.Esegui la login o registrati
4.Seleziona l'evento o gli eventi che ti interessano
5.Aggiungi al carrello tutte le foto previste dal pacchetto.

- ACQUISTARE FOTO SINGOLARMENTE DAL SITO:

1.Entra in Image Store
2.Clicca a sinistra su "ricerca eventi"
3.Esegui la login o registrati
4.Seleziona l'evento o gli eventi che ti interessano
5.Aggiungi al carrello le foto che desideri


Se stai avendo problemi con l'acquisto c
ontattaci subito al numero 0690151150

- IN PISTA: presso il punto Fotosport nel paddock verranno pubblicati in tempo reale i provini delle foto scattate. Puoi scegliere le migliori foto confrontandole sui nostri monitor e ordinarne la stampa fotografica. Puoi ritirare subito la stampa A4. Per altri formati puoi richiedere la spedizione con corriere espresso. Riceverai invece i File Full Size entro il secondo giorno lavorativo successivo, con una email contenente le istruzioni per il download. I file in formato Facebook potranno essere scaricati dalla nostra pagina FB.

INFORMAZIONI UTILI

- Se vuoi sapere quando hai girato a Vallelunga dal 2002 ad oggi clicca qui e compila il form
Per le promozioni di foto scattate dal 2002 al 2016 clicca qui
Calendario prove libere moto Vallelunga
Calendario prove libere auto Vallelunga
- Call center Fotosport (lun-ven 900-1300/1400-1700) t.(+39) 06 9015.1150


Pubblicato in Home
Giovedì, 01 Marzo 2012 09:16

24° TROFEO D’APERTURA 3-4 MARZO 2012

Tutte le foto saranno pubblicate nell'area Image Store del sito www.fotosport.biz

Come da tradizione, l’inaugurazione della stagione agonistica spetta al Gentlemen’s Motor Club di Roma, con il 24° Trofeo di Apertura. Un appuntamento imperdibile non solo per gli appassionati che possono tornare a respirare nuovamente l’aria delle competizioni, ma anche per i piloti, sia neofiti che professionisti.

Il cartellone proposto dal sodalizio romano vedrà cinque classi al via. Immancabile presenza quella del Gruppo 5, appassionati di velocità con il sapore Vintage, pronti a darsi battaglia per la conquista del podio. Apertura di stagione e quindi di campionato anche per il Trofeo del Centauro, con le classi 125 SP, 600 Stock, 600 Open e Open. Rimane invariato il format di gara per quanto concerne il campionato storico promosso dal sodalizio romano, con un doppio appuntamento per la classe regina, la Open, in occasione degli ultimi appuntamenti stagionali.

La motovelocità è pronta a ripartire.

Prezzi dei biglietti: 10 Euro sabato, 15 Euro (ridotto a 10 euro per soci) domenica.

 

Per info: www.gmc-roma.it

Pubblicato in News

Nuova vittoria per Proietti-Di Francesco (Citroen Xsara WRC)

Nuova vittoria per Proietti-Di Francesco (Citroen Xsara WRC)

TUTTE LE FOTO DISPONIBILI NELL'AREA "IMAGE STORE"

Il primo rally in Italia per il 2012 ha sventolato la bandiera scacchi oggi dentro l’autodromo “Piero Taruffi” assegnando la vittoria all’equipaggio romano che ha così siglato il tris di allori dopo quelli del 2005 e del 2011. Il resto del podio a Cordoni e Angelucci.

In gruppo N successo per l’altro locale Max Rendina, con una Mitsubishi Lancer. 
Occhi puntati, in questi due giorni, sulla notevole performance offerta dal 15enne lombardo Damiano De Tommaso, il primo “under 18” della storia dei rallies italiani, debuttante con la piccola Renault Twingo R2 con riscontri cronometrici di grande valore. Il gran finale della prova “Speed Master” se lo è aggiudicato Franco Uzzeni (Subaru).

E’ il gentleman driver romano Angelo Proietti, in coppia con Di Francesco, il vincitore del primo rally dell’anno in Italia.  Il debutto della stagione 2012 è avvenuto tra ieri ed oggi dentro l’Autodromo  “Piero Taruffi” di Vallelunga, appunto con l’11. Rally Autodromo di Vallelunga “Memorial Angelo Ciufoli”- Trofeo On Shop, organizzato da Promogest  Eventi. 

Un dominio pressoché totale quello di Proietti di nuovo alla guida di una Citroën Xsara WRC.  Il pilota della Best Lap, che corre generalmente in circuito, ha sfruttato al meglio proprio la sua caratteristica di “pistaiolo” siglando un esaltante tris di vittorie in questa gara, dopo quelle ottenute nel 2005 e 2011. Ha usato la stessa vettura dell’anno passato, Proietti, prendendo in mano le redini della classifica dalla seconda prova speciale di ieri per poi allungare progressivamente su una concorrenza quanto mai agguerrita e ben fornita di vetture di vertice.

Proietti aveva rilevato al comando Mario Cordoni (pure lui su una Xsara WRC), in coppia con Gilberto Calleri, gestendo poi la situazione con notevole calma e freddezza, venendo sempre insidiato da vicino. Cordoni (di estrazione “pistaiola” pure lui), invece, dopo lo svelto spunto iniziale con cui si era portato al comando ha poi commesso un errore perdendo tempo prezioso, dovendo quindi cedere lo scettro al futuro vincitore. Da parte sua, il pilota piemontese, ha corso in grande spolvero e determinazione, riuscendo ad arginare costantemente gli attacchi di un altro degli attesi piloti locali, Fabio Angelucci, riuscendo perciò a chiudere secondo assoluto. Notevole anche la prestazione di Angelucci, affiancato dal siciliano Cambria su una più recente Citroën C4 WRC con cui era al debutto, dovendo quindi capirne le reazioni. Il finale di giornata di ieri ed anche la seconda odierna sono state caratterizzate dal duello ravvicinato tra loro due, per la gioia dei molti appassionati presenti in tribuna. Il podio è stato dunque monopolizzato dal marchio Citroën, con il vecchio modello Xsara che ha curiosamente avuto la meglio sulla più recente C4.

“Sono estremamente felice per questo tris di successi in questo rally – ha commentato Proietti alla premiazione – correrlo è sempre esaltante, onorarlo con la vittoria è decisamente il massimo. Sono stati due giorni di gara davvero tirati, gli avversari erano di alto livello e per questo credo che la vittoria odierna abbia un sapore ancora più forte. Credo che buona parte della vittoria sia dovuta  a come siamo riusciti a sistemare la vettura allo shakedown, poi tutto è sempre andato alla perfezione. Complimenti a tutti e complimenti pure all’organizzazione che ha proposto di nuovo una bella kermesse”.

Ai piedi del podio, in quarta posizione, si è piazzato il piemontese Franco Uzzeni, assecondato da Fappani sulla Subaru Impreza WRC. Incappato in alcuni errori costati nella totalità circa un minuto, Uzzeni  ha comunque sempre reagito andando a vincere i due impegni finali di ieri ed anche oggi ha saputo tenere bene il ritmo di vertice. 

La quinta posizione, dopo essere stata continuamente in mano di un altro pistaiolo prestato estemporaneamente ai rallies, il romano Marco Cassarà, su una Ford Fiesta S2000, sul finale di gara è stata acquisita dall’esperto milanese Giacomo Ogliari (Peugeot 207 S2000), grande estimatore della gara rallistica di Vallelunga. Fatale a Cassarà è stata una penalità presa sull’ultima prova per l’abbattimento di una chicane di rallentamento ed Ogliari, comunque, ha sempre corso ad alto livello. Cassarà ha poi finito sesto.

In Gruppo N ha vinto un altro romano, Massimiliano Rendina (anche settimo assoluto), in coppia con Mario Pizzuti, alla guida di una Mitsubishi Lancer Evolution, mentre la seconda piazza è andata ad Emanuele Silvestri, al via su una meno recente, ma pur sempre efficace, Lancer EVO IX.

Sfortunato invece il sardo Claudio Addis (Citroen C4 WRC) che seppur debuttante a Vallellunga aveva cercato il colpo a sorpresa nonostante un errore di scelta gomme in avvio di gara, insediandosi al secondo posto assoluto, per poi arretrare pesantemente in classifica a causa della rottura di un semiasse posteriore al via della terza prova.

Decisamente di elevato livello, in entrambe le giornate di gara, è stata la prestazione del giovane Damiano De Tommaso, 16 anni a febbraio, il primo “Under 18” della storia dei rallies italiani. Il giovane studente varesino, che ha corso dopo aver superato l’esame alla Scuola Federale CSAI Rally di Vallelunga, ha catalizzato l’attenzione sulla sua gara, corsa debuttando con una  Renault Twingo R2 viaggiando costantemente a ridosso della top ten, mostrando quindi una buona tecnica, ben affiancato dall’esperto copilota svizzero Cristian Pippi.

La due giorni rallistica di Vallelunga si è poi conclusa nel primo pomeriggio con la adrenalinica prova “Speed Master”, nella quale i concorrenti si sono sfidati a coppie: i primi dieci classificati hanno poi prodotto altri duelli sino ad arrivare a quelli finali con al via coloro che hanno fatti segnare i migliori quattro tempi. L’ha spuntata sul classico filo di lana (1”4) Franco Uzzeni su Proietti, con Addis terzo e Cordoni quarto.

Non è mancato anche lo spettacolo allo stato puro: Graziano Rossi, il papà di Valentino, con la sua Chevrolet Corvette e pure il pesarese Michele Pianosi con la sua BMW M3 hanno offerto spettacolo puro, dall’alto della loro esperienza come piloti di drifting, questo per gli occhi e le orecchie di chi sedeva in tribuna.

Il Rally Autodromo di Vallelunga è andato in archivio con una nuova ed esaltante edizione, proponendo un plateau di iscritti di elevato livello sia come piloti che vetture. L’esperienza della gara, tornata in calendario dallo scorso anno, ha dunque convinto nuovamente: piloti, addetti ai lavori ed appassionati hanno decretato il successo della formula proposta, tutti pensando già all’edizione del 2013, certamente pronta a raccogliere i frutti del lavoro organizzativo svolto dal 2011.

CLASSIFICA FINALE: 1. Proietti-Di Francesco (Citroen Xsara WRC) in 47’48”4; 2. Cordoni-Calleri (Citroen Xsara WRC) a 38”1;   3. Angelucci-Cambria (Citroen C4 WRC) a 46”5; 4. Uzzeni-Fappani (Subaru Impreza WRC)a 1’13”9;  5. Ogliari-Verdelli (Peugeot 207 S2000) a 2’34”6.

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK
Pubblicato in News

Trofeo di Natale: ecco i risultati di Vallelunga

Sono online le foto dell'evento nell'area IMAGE STORE.


Con il 15° Trofeo di Natale, svoltosi il 4 Dicembre sul tracciato capitolino “Piero Taruffi” di Vallelunga, si è ufficialmente conclusa la stagione sportiva del Gentlemen’s Motor Club di Roma.

In un week end caratterizzato dal maltempo non è certo mancato né lo spettacolo né i colpi di scena. Sono stati circa 120 i piloti che hanno preso parte  all’ultimo appuntamento stagionale, nel quale si assegnavano i titoli nel Trofeo Nazionale Maxiscooter e nelle classi 600 Open e Open del Trofeo del Centauro.

Purtroppo, a causa dei lavori per ripristinare l’agibilità della curva Campagnano, interessata da una notevole perdita d’olio durante il secondo turno di prove ufficiali della classe 600 Open, il programma orario è stato modificato, annullando così di fatto le tre manches in programma per la classe Open, valevoli per accedere alla finalissima. Nonostante questo piccolo inconveniente, e grazie soprattutto al lavoro svolto dagli ufficiali di percorso e al personale dell’autodromo, tutte le gare in programma si sono regolarmente svolte.

Doppietta Gentlemen’s sul podio del Trofeo Nazionale Maxiscooter: Mendogho e Bastianini (primo e secondo nella speciale classifica Supersport) cosquistano rispettivamente il secondo e terzo gradino, alle spalle di Barzaghi, che s’impone anche nella classifica Superbike.  La classifica Stock è appannaggio di Russo, che chiude davanti a Saraceno. Da segnalare l’ottima prestazione di Gabriele Curzi che riesce a conquistare la quarta piazza sempre nella stock.
Nella ottava di litro, vittoria per Fabrizio Lovino su Kawasaki che è riuscito ad imporsi su Mirco Modesti (Aprilia) e Ferretti (Metrakit). Peccato per Guido Lamberti (Kawasaki) – vincitore già del titolo con una gara di anticipo -, costretto al ritiro dopo appena un giro.  Spettacolo puro da parte di Sebastiano Nuccio Zerbo nella 600 Stock. Il Siciliano, scattato dalla decima posizione, è riuscito a conquistare il secondo gradino del podio, dopo una formidabile rimonta, alle spalle di Morrentino. Terza piazza per Emiliano Ambrogioni che ha potuto festeggiare il titolo conquistato lo scorso 2 Ottobre.

La 600 Open ha parlato per tutto il week end inglese, grazie all’impressionante prestazione dei due britannici Mossey e Mc Connell, su Triumph. Per la prima volta sul tracciato capitolino, gli inglesi hanno dato dimostrazione di gran tecnica di guida sul bagnato. Scattati dalla sesta e seconda casella,  sono riusciti, al termine dei dieci giri in programma, a conquistare il primo e secondo gradino del podio, dopo una battaglia senza esclusione di colpi. Mossey è riuscito ad imporsi sul connazionale all’ultima curva, giungendo così sotto la scacchi con un vantaggio di appena 125 millesimi. Terza piazza per Lombardo. Il titolo è andato comunque ad Alessio Lo Turco,  ottavo sotto la scacchi, che è riuscito a precedere  l’altro aspirante al titolo, Marco Ferroni, giunto nono. Il titolo, invece, di Super Campione del Mediterraneo è andato a  Mancuso, 5° assoluto,  davanti a Massimiliano Iannone e Marino. Decisamente positiva la prestazione di Federica Speranza che, scattata dalla  ventitreesima posizione in griglia di partenza, è riuscita a chiudere in diciottesima posizione dopo una serie di sorpassi da cardiopalma; in particolare, quello effettuato all’ingresso della curva del Semaforo, nei confronti di Brandi.

La classe regina, la Open, ha visto la vittoria di un altro straniero, Bergam, che si è imposto davanti ad Andrea Di Giannicola e  Cosimo Diviccaro, quest’ultimo vincitore del titolo 2011. Quarta piazza assoluta per Remo Castellarin mentre Sandro Giangiacomo è riuscito a chiudere in undicesima posizione – dopo esser scattato dalla sesta posizione - con l’unico bicilindrico 2v presente, con il quale ha disputato anche  alcune tappe del campionato Supertwins.


fonte civ.tv

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
Giovedì, 01 Dicembre 2011 13:34

ORDINI TELEFONICI

Vuoi effettuare un ordine e non sai come fare?

Non hai tempo di cercare le immagini sul sito?

Non riesci ad acquistare prodotti in promozione?

Non riesci a registrarti? Hai problemi con il pagamento con le carte di credito?

Hai già i codici delle foto da acquistare?

Chiama il numero 0690151150 dal lunedi al venerdi 9-13 14-17.

Gli operatori della Fotosport sono a tua disposizione!



Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK



Pubblicato in News
Venerdì, 09 Settembre 2011 10:59

CIV, tutto pronto a Vallelunga

Si correrà questo fine settimana, sul circuito “Piero Taruffi”, la settima e penultima tappa del Campionato Italiano Velocità 2011. Sei le classi in programma per l’appuntamento più importante per la stagione romana delle due ruote, che potrebbe incoronare i vincitori con una gara d’anticipo.

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA DOPO SEI ROUND – Nella classe regina delle derivate di serie, la Superbike, la lotta per il titolo è una questione tutta interna al Team Barni (Ducati): con tre vittorie e due secondi posti, il marchigiano Matteo Baiocco in vantaggio di dodici punti sull’amico, corregionale e compagno di squadra, Alessandro Polita. Per il terzo gradino del podio, in classifica generale, saranno i due piloti del team laziale Althea Racing (Ducati), Sandi e Conforti, a giocarsela fino all’ultimo.

Questione a due anche nella classe al debutto stagionale, la Moto2, che vede il faentino Mattia Tarozzi (Faenza Racing) in vantaggio di 15 punti sul più diretto rivale, il marchigiano Alessandro Andreozzi (FTR – Andreozzi Reparto Corse). A lottare per il podio assoluto ci saranno anche D’Annunzio, Marrancone e Ciavattini.

Battaglia a tre per la targa tricolore nella 125 Gp: il giovanissimo 15enne romagnolo Niccolò Antonelli (Aprilia – Team Italia Gabrielli) ha sei punti di vantaggio sul più esperto imolese Kevin Calia (Aprilia – MGP Racing 2B) e otto sul suo compagno di squadra nel Team Gabrielli, il marchigiano Romano Fenati. Il trentino Massimo Parziani e il ceco Miroslav Popov cercheranno di inserirsi tra i migliori. Da segnalare che il titolo della Moto3, challenge riservato alle quattro tempi che si corre con la 125, è stato già vinto dal frusinate Armando Pontone.

Nella Stock 600 riservata ai giovani, il campano Dino Lombardi (Yamaha – Martini Corse) dovrà amministrare 25 punti di vantaggio e difendersi dagli attacchi del russo Vladimir Leonov (Yamaha – Yachnich Motorsport) secondo, e dell’altro campano, Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia Trasimeno), terzo a pari punti con Leonov. In corsa per il podio assoluto anche Morrentino e Vitali.

Stesso discorso per la Stock 1000, che vede leader con 21 punti di vantaggio il ternano Danilo Petrucci (Ducati – Team Italia Barni). Anche la giovane promessa umbra avrà l’occasione di festeggiare il titolo in anticipo ma dovrà vedersela con un numeroso gruppo di agguerrite BMW, guidate dal lombardo Fabrizio Perotti (Play Racing), dal marchigiano Michele Magnoni (Mascheroni by Baru) e dal corregionale Ivan Clementi (Asia Competition), rispettivamente secondo, terzo e quarto della classifica generale.

DIONISI PRENOTA LA FESTA SUL CIRCUITO DI CASA – Nella Supersport sarà un pilota laziale a partire con i favori del pronostico: Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve), di Montelibbretti, è in testa alla classifica con 16 punti di vantaggio sul campione in carica, il romagnolo Roberto Tamburini e ben 28 su Giansanti e Velini e domenica avrà l’occasione di festeggiare il titolo tricolore davanti ai suoi tifosi, sulla pista che l’ha visto crescere. “Sarebbe bello vincere il mio primo titolo italiano sul mio circuito e davanti alle persone per me importanti – dice Ilario – darò il massimo affinché questo accada e non vedo l’ora che tutto inizi”.

Per i colori di “casa”, da seguire anche Federico Mandatori, nipote di Max Biaggi impegnato nella Superbike con l’Aprilia del Team Gabrielli: il giovane romano, quinto in classifica, è alla ricerca del primo podio del 2011.

CAMPIONI DEL PASSATO: PRESENTAZIONE ALL’AMERICANA E PASSERELLA IN PISTA – Uno degli eventi più attesi della stagione andrà in scena domenica alle 13:30: in pista, dopo una presentazione “all’americana”, scenderanno molti dei campioni del passato del motociclismo italiano, pronti a celebrare i 100 anni della FMI e del CIV.  Fabrizio Pirovano, Doriano Romboni, Maurizio Vitali, Massimo Broccoli, Marcellino Lucchi, Leandro Becheroni e Lucio Pedercini ma anche Fabio Biliotti, Ezio Gianola, Gianmaria Liverani, Roberto Locatelli, Dario Marchetti, Cristiano Migliorati, Stefano Caracchi e Enrico Fugardi saliranno sulle loro moto per una passerella non competitiva. Tre suggestivi giri di pista “amarcord” da percorrere tutti insieme per festeggiare un secolo di vita della Federazione Motociclistica Italiana e del campionato tricolore.

GARE, ORARI E BIGLIETTI – Venerdì alle 9 scatteranno le prove libere (ingresso libero in circuito) che si chiuderanno alle 19:05. Sabato, al termine delle qualifiche che prenderanno il via dalle 9, saranno stabilite le griglie di partenza. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica mattina alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre cinque sfide. Sabato sarà possibile assistere alle gare dalla tribuna (biglietto 10 euro compreso ingresso paddock, ridotto 8 euro per under 18, donne e tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso tribuna più paddock costerà 20 euro (ridotto 15). Sia sabato che domenica, gli Under 14 entreranno gratis.


Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
Lunedì, 05 Settembre 2011 12:27

Coppa Italia al Mugello - il resoconto

Coppa Italia, Franciacorta: ok Rinaldi e Nocco

CLICCA  QUI per visualizzare le foto dell'evento!


foto www.fotosport.biz

Sul circuito lombardo di Franciacorta si è corsa oggi la sesta e ultima tappa stagionale della Coppa Italia Velocità moto 2011. L’asfalto bagnato a causa della pioggia scesa sin dalla tarda mattinata ha reso ancora più spettacolari le dodici gare in programma.

2 TEMPI: RINALDI RISALE E SI CONFERMA CAMPIONE – La sfida riservata alla categoria due tempi ha visto andare in scena una splendida battaglia a due nel finale: protagonisti assoluti degli ultimi giri sono stati i portacolori del Team Italia Gabrielli, Manuel Pagliani e Michael Ruben Rinaldi. Il primo, scattato forte allo spegnimento del semaforo rosso, ha fatto subito il vuoto con il poleman Alessio Chessa, che dopo averlo superato e aver preso il comando della gara è stato poi sfortunato protagonista di una scivolata all’ottavo passaggio. Rimasto solo in vetta, il padovano ha dovuto subire il ritorno di un Rinaldi in grande rimonta, che prima l’ha superato al sesto giro e che poi, dopo essere stato rallentato in occasione della scivolata di Lamberti (pilota della quattro tempi cadutogli davanti) ha dimostrato di volere la vittoria a tutti i costi: rientrato in “gioco”, ha stabilito il miglior giro della gara proprio all’ultima tornata (1’31”801) e grazie a questo crono ha raggiunto e superato di nuovo il pur bravo Pagliani, andando a conquistare un nuovo trionfo e dimostrando ancora una volta di meritare il titolo 2011. “E’ stata una bella gara – ha rivelato Rinaldi – non mi aspettavo di vincere perché partivo indietro a causa della mia assenza nel primo turno di prove e invece, dopo essere partito tranquillo, sono riuscito a rimontare e passare tutte le altre Aprilia. La caduta di Lamberti? Mi ha rallentato ma poi ho dato il 100% e sono riuscito a centrare l’obiettivo”. La doppietta Gabrielli è stata completata dal secondo posto di Pagliani mentre in terza piazza ha chiuso l’ottimo siciliano Sergio Arena, in sella all’Aprilia preparata dal Team VR2 Racing. Poco fuori dal podio l’autore del miglior giro del sabato, Alessio Chessa, rientrato in pista dopo la scivolata e finito quarto di categoria davanti ad Andrea Milioli, bravo a centrare la top five.

4 TEMPI: LA PRIMA DI NOCCO, RE DELLA PIOGGIA – Per questa gara, la 4 tempi ha avuto un dominatore assoluto. La novità è che non si chiama Luca Oppedisano (vincitore del titolo con una gara di anticipo e autore di cinque vittorie stagionali) ma Alessandro Nocco. Il giovanissimo pugliese è scattato forte in sella alla Kawasaki allo spegnimento del semaforo rosso e sull’asfalto bagnato è sembrato praticare un altro sport rispetto agli avversari. Al quarto giro, il leader si è ritrovato con oltre sedici secondi di vantaggio sul più immediato inseguitore (Oppedisano, appunto) e dopo aver cercato i rivali voltandosi più volte sul rettilineo ha deciso di amministrare il margine nella seconda parte di gara, vincendo poi a braccia alzate la sua prima gara con le ruote alte. “Mi sono sempre trovato bene sul bagnato ma sinceramente non mi aspettavo di poter andare così forte. Sono riuscito a spingere subito con un buon ritmo e poi mi è bastato controllare il vantaggio. Sono daavvero contento”. In seconda piazza ha chiuso il genovese Oppedisano (Kawasaki), che non è riuscito nell’intento di fare en-plein di vittorie ma che ha onorato comunque l’impegno, chiudendo sul podio in condizioni atmosferiche a lui poco congeniali. Ad affiancare Nocco e Oppedisano, sul terzo gradino, ci ha pensato Edoardo Mazzuoli (Kawasaki), che sul circuito di casa si è tolto una delle più belle soddisfazioni del suo 2011. A Rossi e Balestra le altre due posizioni da top five. Da segnalare la caduta all’undicesimo passaggio di uno dei protagonisti della gara, il campano Guido Lamberti, fino a quel momento in lotta per il terzo posto di categoria.

LE ALTRE VITTORIE – L’ultimo round del Trofeo Femminile FMI “Beatrice Bossini” è stato vinto dalla romagnola Rebecca Bianchi (Yamaha) e dalla laziale Letizia Marchetti (Suzuki), rispettivamente nelle categorie 600 e 1000. La tappa finale del Kawasaki Ninja Trophy è andata a Olmo Spigariol e i trofei monomarca Honda hanno visto festeggiare il siciliano (ma toscano d’adozione) Sebastiano Zerbo, autore di due vittorie nella Hornet Cup e nella CBR 600 RR Cup ed Emanuele Vidoli, primo nella CBR 600 F Cup. La Suzuki Gladius Cup è stata vinta ancora una volta dal toscano Lorenzo Segoni mentre le vittorie della Dunlop Cup le hanno centrate Mattia Dell’Aglio (600 – Yamaha), Remo Castellarin (1000 – BMW), Simoneschi (600 Amatoriale – Yamaha) e Stasi (1000 Amatoriale – Yamaha). Andrea Tartari (BMW) e Paolo Giannini (Honda) hanno fatto loro i primi posti nel Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup, rispettivamente nelle classi 1000 e 600 mentre i trofei dedicati ai giovani sono andati a Gianluca Fedi (Trofeo Italia PreGP 125) e Andrea Locatelli (Trofeo Moriwaki 250 4T).


Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News

Coppa Italia, Mugello: il racconto della giornata

CLICCA  QUI per visualizzare le foto dell'evento!

Al Mugello è andata in scena la quinta tappa della Coppa Italia 2011. Ecco di seguito il racconto della giornata.

2 TEMPI: RINALDI AL FOTOFINISH, VITTORIA E TITOLO – Il 16enne romagnolo Michael Ruben Rinaldi (Aprilia – Team Italia Gabrielli), si è imposto all’ultimo metro di una gara emozionante e incerta fino alla fine. Il portacolori della squadra supportata dalla FMI ha dato vita ad una splendida battaglia a quattro con Il compagno di squadra Manuel Pagliani, con Alex Calgaro (Aprilia) e Francesco Tramarin. La sfida è stata vinta dallo stesso Rinaldi con un solo centesimo di vantaggio su Calgaro e due decimi su Pagliani. “Mi sono divertito tanto e alla fine sono riuscito nell’intento di finire primo della mia categoria – dice il nuovo campione della 2 tempi – vincere il titolo era il mio obiettivo di inizio stagione e centrarlo con una gara di anticipo è una grande soddisfazione. Ringrazio chi mi ha sostenuto, il Team Gabrielli, i tecnici e la FMI”.

Per il Team Italia è il ritorno al titolo nazionale dopo cinque anni: l’ultima corona tricolore, per la struttura ideata dalla FMI, l’aveva vinta nel 2006 Massimo Roccoli (Team Italia Lorenzini by Leoni), nella categoria CIV Supersport.

4 TEMPI: FUGA SOLITARIA E TITOLO PER OPPEDISANO – Come da pronostico, a vincere la categoria 4 tempi è stato il dominatore della stagione, Luca Oppedisano. Il 21enne genovese della Kawasaki è scattato forte dalla pole position ed ha provato ad andare in fuga sin dalla prima curva. A resistergli, nelle prime tornate è stato il campano Guido Lombardi (Kawasaki), che però a metà gara ha dovuto arrendersi al ritmo insostenibile tenuto da Oppedisano. Alla fine Luca ha fatto sua la vittoria con oltre sette secondi di vantaggio su Lamberti e 9 sul pugliese Alessandro Nocco, conquistando il titolo della Coppa Italia per il secondo anno consecutivo. “Al via non sono riuscito a fare subito la differenza ma dopo qualche giro ho spinto forte, prendendo quei metri che mi hanno poi fatto stare tranquillo fino alla bandiera a scacchi - rivela Luca - Vincere è bellissimo e dedico questo titolo a mio padre, mio unico sponsor, alla Kawasaki e alla Scuderia Platini”.

LE NOVITA’ DELLA PROSSIMA STAGIONE – In occasione della penultima tappa del Campionato Italiano Velocità, in programma nel week-end dell’11 settembre a Vallelunga, saranno presentate le definitive novità della stagione 2012 della Coppa Italia e della restante attività giovanile dedicata alle MiniGP e alle Minimoto. Due anticipazioni riguardano proprio la Coppa Italia: la prima è la nascita del Campionato Italiano PreGp 1252T/2504T (due e quattro tempi con classifiche separate) dedicato ai ragazzi dai 13 ai 15 anni (per i tredicenni conteranno i millesimi). La seconda è la riconferma del Trofeo Coppa Italia SP Over 16: formula, questa, riservata ai piloti più grandi (anche qui, per i sedicenni, conteranno i millesimi) con classifiche separate 2T/4T.

SEGONI E ZERBO: I PILOTI TOSCANI VOLANO – Sul circuito di “casa”, Lorenzo Segoni e Sebastiano Zerbo si sono assicurati le vittorie assolute nei rispettivi trofei. Grazie ad un arrivo al fotofinish, il fiorentino Lorenzo Segoni ha fatto suo il titolo del monomarca Suzuki Gladius Cup con una gara d’anticipo, battendo nell’ordine Stefano Cordara e Gianluca Donati. Vittoria anticipata anche per il toscano d’adozione, Sebastiano “Nuccio” Zerbo: il siciliano, trapiantato ormai da anni nel fiorentino, ha alzato al cielo il trofeo della Honda Hornet Cup grazie alla vittoria conquistata oggi davanti a Stefano Pacchiana e Stefano Pedrini.

LE ALTRE VITTORIE DI GIORNATA – Il triestino Mitja Emili ha fatto sua la vittoria della sfida Kawasaki Ninja Trophy, chiudendo davanti al toscano Marco Morreale e al francese Kevin Galdes. Nel Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup, vittorie e titolo per il lombardo Fabio Villa (BMW – 1000) e l’umbro Francesco Cimica (Yamaha – 600) mentre nelle altre due gare riservate alla Honda, i vincitori di giornata sono stati Mattia Gollini (CBR 600 F Cup) e il lombardo Diego Giugovaz (CBR 600 RR Cup). Le gare della Dunlop Cup sono andate invece a l’umbro Fabrizio Meschini (Yamaha – 600), il laziale Remo Castellarin (BMW 1000) e l’imolese Andrea Poggi (Honda 1000 Amatoriale). Vittoria olandese nel Trofeo Moriwaki 250 4T: a passare per primo sotto la bandiera a scacchi è stato Livio Loi, 14enne di origini italiane e, rimanendo in tema di categorie giovanili, trionfo toscano nel Trofeo Italia PreGP 125, grazie alla vittoria di Gianluca Fedi.

Pubblicato in News
Venerdì, 05 Agosto 2011 15:36

Coppa Italia moto al Mugello

Coppa Italia, Mugello: è tempo dei primi verdetti?

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati

E’ tutto pronto al Mugello per l’attesa quinta tappa stagionale della Coppa Italia Velocità moto. Al week-end agonistico organizzato sul tracciato toscano dalla Federazione Motociclistica Italiana parteciperanno molti giovani talenti impegnati nelle categorie Coppa Italia 2 e 4 tempi, nel Trofeo Moriwaki 250 4T e nel Trofeo Italia 125 Pre GP. In pista, scenderanno anche gli iscritti ai monomarca Suzuki, Kawasaki e Honda, oltre alla Dunlop Cup e al Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup.

COPPA ITALIA VELOCITA’: RINALDI E OPPEDISANO CI PROVANO – Nelle categorie considerate il “vivaio” del Campionato Italiano, i due leader avranno l’occasione di festeggiare in anticipo i rispettivi titoli: grazie a tre vittorie, nella 2 tempi è il 16enne romagnolo Michael Ruben Rinaldi (Aprilia – Team Italia Gabrielli) a comandare con 21 punti di vantaggio sul siciliano Sergio Arena (Aprilia – VR2 Racing)  mentre al terzo posto c’è il romano Simone Mazzola (Aprilia, vincitore dell’ultima tappa), con gli stessi punti del grossetano Alessio Chessa (Aprilia), che sul circuito di “casa” proverà a portare a casa la prima vittoria stagionale dopo due podi di tappa.

Ben 31, invece, i punti di vantaggio di Luca Oppedisano (Kawasaki) nella 4 tempi: il 21enne genovese ha dalla sua quattro vittorie su quattro tappe e può guardare con relativa tranquillità al round del Mugello, che potrebbe consegnargli la corona della classe. Alle sue spalle, Edoardo Mazzuoli e Luca Seren Rosso, a quota 41.

SUZUKI GLADIUS CUP: PRIMO MATCH POINT PER SEGONI - In sella alle naked “entry level” da 650 cc, saranno venti i piloti pronti a scendere in pista per la quarta sfida del 2011. Grande protagonista di questa prima parte di stagione è stato Lorenzo Segoni. Sul circuito di “casa”, il fiorentino avrà l’occasione di festeggiare il titolo in anticipo. A provare a contrastarlo, il piemontese Eric Marangon e il lombardo Stefano Cordara.

KAWASAKI NINJA TROPHY: EMILI CI PROVA – Penultima tappa anche per il monomarca riservato alla “verdona” di Akashi. Favorito di turno è il leader della classifica, Mitja Emili: il triestino è pronto a conquistare la quarta vittoria stagionale e ad allungare in un campionato che lo vede precedere nell’ordine il francese Kevin Galdes e il toscano Marco Morreale: sul suo circuito, quest’ultimo  cercherà di ridurre il gap dai primi due.

HONDA CUP: GRANDE ATTESA PER LE TRE CLASSI – Più incerte le situazioni di classifica dei trofei della Casa Alata. Nella CBR 600 RR Cup, il lombardo Maurizio Prattichizzo è in testa con sei punti di vantaggio sul toscano Sebastiano Zerbo mentre il piemontese Emanuele Vidoli comanda per cinque punti nella CBR 600 F sull’emiliano Mattia Gollini. Zerbo è in testa nella Hornet Cup, davanti al bergamasco Stefano Pacchiana.

DUNLOP CUP: iN PISTA 600 E 1000 – Sfide aperte nel monomarca TuttoMotoRacing: nella 600 saranno il laziale Luca Del Canuto e il lombardo Mattia Dell’Aglio a partire da favoriti ma tra i due è pronto ad inserirsi l’outsider Enrico Maestri. Duello Lombardia-Lazio anche nella 1000: il leader Alessandro Filippini e l’inseguitore Remo Castellarin dovranno però vedersela con l’esperto umbro Federico Clementini, 3° in classifica.

TROFEO ITALIANO AMATORI PRO K-CUP: DUE LE CLASSI IN GARA – Nella categoria 600 del monogomma Metzeler, l’umbro Francesco Cimica (Yamaha) punta alla conquista matematica del titolo grazie al notevole vantaggio accumulato sul milanese Paolo Giannini (Honda). Più equilibrio nella 1000, che vede il lombardo Fabio Villa (BMW) in testa di un soffio sul cinquantenne Francesco Piccoli (Suzuki).

TROFEO MORIWAKI 250 4T: CHI LA SPUNTERA’? – Protagonisti, fin qui, sono stati Andrea Locatelli e Martina Fratoni. Il primo, giovanissimo bergamasco, è in testa alla classifica con tre vittorie su tre gare disputate mentre la 20enne jesina Fratoni ha due secondi posti all’attivo. In terra toscana, Locatelli avrà la possibilità di incrementare il suo vantaggio in classifica con l’obiettivo di correre con relativa tranquillità l’ultima tappa.

TROFEO ITALIA 125 PRE GP: CARAVELLA PER IL TITOLO – Sarà Andrea Caravella a partire da favorito nel trofeo targato Metrakit. Il giovane romano ha dalla sua una vittoria e tre secondi posti ma nella corsa verso il titolo dovrà fare i conti in pista con il campano Agostino Santoro (due vittorie, un terzo posto all’attivo e diciannove punti da recuperare) e con il toscano Gianluca Fedi (tre volte sul podio e 22 lunghezze di ritardo).

Pubblicato in News
Martedì, 26 Luglio 2011 14:37

SUPERPROMO FOTO CIV Mugello

Con questa Promozione puoi acquistare fino a 10 foto a pilota della doppia gara del CIV al Mugello il 23, 24 e 25 luglio a soli 35 euro (iva inclusa).


Per usufruire della promozione è necessario accedere all'area "IMAGE STORE" e, dopo aver effettuato il login, cliccare su PROMOZIONI e aggiungere al carrello la promozione scelta. Il sistema reindirizzerà poi l'utente all'archivio delle foto dal quale potranno essere scelte le immagini.

L'offerta scade il 31/8/2011


Pubblicato in News
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 7

Fotosport fans



Archivio eventi

ARCHIVIO EVENTI & IMAGE STORE

ENTRA

E' il più grande archivio di immagini sportive motoristiche online. Per accedere all'archivio bisogna effettuare la registrazione


Area riservata

AREA RISERVATA EVENTI AZIENDE

ENTRA

Quest'area del sito ospita i collegamenti ai minisiti delle aziende partner per le quali Fotosport gestisce gli archivi di immagini online


Fotosport Academy

FOTOSPORT ACADEMY

ENTRA

Il team di Fotosport organizza workshop di formazione sulle tecniche di ripresa professionale, sportiva e in circuito. I corsi hanno durata di un week-end e si svolgono sui principali circuiti italiani, anche in occasione delle più importanti competizioni automobilistiche e motociclistiche.


Copyright © 2018. Fotosport.biz - Sede operativa Autodromo di Vallelunga - t. +39 06 90151150 - P.I. 13304921003