• Italian - Italy
  • English (United Kingdom)
Visualizza articoli per tag: civ
Venerdì, 14 Febbraio 2014 16:53

Archivio fotografico storico

 

RECUPERA LE FOTO DI UN PASSATO GLORIOSO

CIV



CLICCANDO QUI puoi acquistare le foto presenti nell'archivio storico (2002-2017) ad un prezzo vantaggioso


Malossi

 

Altri Eventi




Se vuoi un aiuto nella ricerca, chiedici quando hai girato CLICCANDO QUI
Non sai come acquistare? CLICCA QUI


Pubblicato in servizi e campi d'azione
Venerdì, 09 Settembre 2011 10:59

CIV, tutto pronto a Vallelunga

Si correrà questo fine settimana, sul circuito “Piero Taruffi”, la settima e penultima tappa del Campionato Italiano Velocità 2011. Sei le classi in programma per l’appuntamento più importante per la stagione romana delle due ruote, che potrebbe incoronare i vincitori con una gara d’anticipo.

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA DOPO SEI ROUND – Nella classe regina delle derivate di serie, la Superbike, la lotta per il titolo è una questione tutta interna al Team Barni (Ducati): con tre vittorie e due secondi posti, il marchigiano Matteo Baiocco in vantaggio di dodici punti sull’amico, corregionale e compagno di squadra, Alessandro Polita. Per il terzo gradino del podio, in classifica generale, saranno i due piloti del team laziale Althea Racing (Ducati), Sandi e Conforti, a giocarsela fino all’ultimo.

Questione a due anche nella classe al debutto stagionale, la Moto2, che vede il faentino Mattia Tarozzi (Faenza Racing) in vantaggio di 15 punti sul più diretto rivale, il marchigiano Alessandro Andreozzi (FTR – Andreozzi Reparto Corse). A lottare per il podio assoluto ci saranno anche D’Annunzio, Marrancone e Ciavattini.

Battaglia a tre per la targa tricolore nella 125 Gp: il giovanissimo 15enne romagnolo Niccolò Antonelli (Aprilia – Team Italia Gabrielli) ha sei punti di vantaggio sul più esperto imolese Kevin Calia (Aprilia – MGP Racing 2B) e otto sul suo compagno di squadra nel Team Gabrielli, il marchigiano Romano Fenati. Il trentino Massimo Parziani e il ceco Miroslav Popov cercheranno di inserirsi tra i migliori. Da segnalare che il titolo della Moto3, challenge riservato alle quattro tempi che si corre con la 125, è stato già vinto dal frusinate Armando Pontone.

Nella Stock 600 riservata ai giovani, il campano Dino Lombardi (Yamaha – Martini Corse) dovrà amministrare 25 punti di vantaggio e difendersi dagli attacchi del russo Vladimir Leonov (Yamaha – Yachnich Motorsport) secondo, e dell’altro campano, Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia Trasimeno), terzo a pari punti con Leonov. In corsa per il podio assoluto anche Morrentino e Vitali.

Stesso discorso per la Stock 1000, che vede leader con 21 punti di vantaggio il ternano Danilo Petrucci (Ducati – Team Italia Barni). Anche la giovane promessa umbra avrà l’occasione di festeggiare il titolo in anticipo ma dovrà vedersela con un numeroso gruppo di agguerrite BMW, guidate dal lombardo Fabrizio Perotti (Play Racing), dal marchigiano Michele Magnoni (Mascheroni by Baru) e dal corregionale Ivan Clementi (Asia Competition), rispettivamente secondo, terzo e quarto della classifica generale.

DIONISI PRENOTA LA FESTA SUL CIRCUITO DI CASA – Nella Supersport sarà un pilota laziale a partire con i favori del pronostico: Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve), di Montelibbretti, è in testa alla classifica con 16 punti di vantaggio sul campione in carica, il romagnolo Roberto Tamburini e ben 28 su Giansanti e Velini e domenica avrà l’occasione di festeggiare il titolo tricolore davanti ai suoi tifosi, sulla pista che l’ha visto crescere. “Sarebbe bello vincere il mio primo titolo italiano sul mio circuito e davanti alle persone per me importanti – dice Ilario – darò il massimo affinché questo accada e non vedo l’ora che tutto inizi”.

Per i colori di “casa”, da seguire anche Federico Mandatori, nipote di Max Biaggi impegnato nella Superbike con l’Aprilia del Team Gabrielli: il giovane romano, quinto in classifica, è alla ricerca del primo podio del 2011.

CAMPIONI DEL PASSATO: PRESENTAZIONE ALL’AMERICANA E PASSERELLA IN PISTA – Uno degli eventi più attesi della stagione andrà in scena domenica alle 13:30: in pista, dopo una presentazione “all’americana”, scenderanno molti dei campioni del passato del motociclismo italiano, pronti a celebrare i 100 anni della FMI e del CIV.  Fabrizio Pirovano, Doriano Romboni, Maurizio Vitali, Massimo Broccoli, Marcellino Lucchi, Leandro Becheroni e Lucio Pedercini ma anche Fabio Biliotti, Ezio Gianola, Gianmaria Liverani, Roberto Locatelli, Dario Marchetti, Cristiano Migliorati, Stefano Caracchi e Enrico Fugardi saliranno sulle loro moto per una passerella non competitiva. Tre suggestivi giri di pista “amarcord” da percorrere tutti insieme per festeggiare un secolo di vita della Federazione Motociclistica Italiana e del campionato tricolore.

GARE, ORARI E BIGLIETTI – Venerdì alle 9 scatteranno le prove libere (ingresso libero in circuito) che si chiuderanno alle 19:05. Sabato, al termine delle qualifiche che prenderanno il via dalle 9, saranno stabilite le griglie di partenza. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica mattina alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre cinque sfide. Sabato sarà possibile assistere alle gare dalla tribuna (biglietto 10 euro compreso ingresso paddock, ridotto 8 euro per under 18, donne e tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso tribuna più paddock costerà 20 euro (ridotto 15). Sia sabato che domenica, gli Under 14 entreranno gratis.


Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
Lunedì, 05 Settembre 2011 12:27

Coppa Italia al Mugello - il resoconto

Coppa Italia, Franciacorta: ok Rinaldi e Nocco

CLICCA  QUI per visualizzare le foto dell'evento!


foto www.fotosport.biz

Sul circuito lombardo di Franciacorta si è corsa oggi la sesta e ultima tappa stagionale della Coppa Italia Velocità moto 2011. L’asfalto bagnato a causa della pioggia scesa sin dalla tarda mattinata ha reso ancora più spettacolari le dodici gare in programma.

2 TEMPI: RINALDI RISALE E SI CONFERMA CAMPIONE – La sfida riservata alla categoria due tempi ha visto andare in scena una splendida battaglia a due nel finale: protagonisti assoluti degli ultimi giri sono stati i portacolori del Team Italia Gabrielli, Manuel Pagliani e Michael Ruben Rinaldi. Il primo, scattato forte allo spegnimento del semaforo rosso, ha fatto subito il vuoto con il poleman Alessio Chessa, che dopo averlo superato e aver preso il comando della gara è stato poi sfortunato protagonista di una scivolata all’ottavo passaggio. Rimasto solo in vetta, il padovano ha dovuto subire il ritorno di un Rinaldi in grande rimonta, che prima l’ha superato al sesto giro e che poi, dopo essere stato rallentato in occasione della scivolata di Lamberti (pilota della quattro tempi cadutogli davanti) ha dimostrato di volere la vittoria a tutti i costi: rientrato in “gioco”, ha stabilito il miglior giro della gara proprio all’ultima tornata (1’31”801) e grazie a questo crono ha raggiunto e superato di nuovo il pur bravo Pagliani, andando a conquistare un nuovo trionfo e dimostrando ancora una volta di meritare il titolo 2011. “E’ stata una bella gara – ha rivelato Rinaldi – non mi aspettavo di vincere perché partivo indietro a causa della mia assenza nel primo turno di prove e invece, dopo essere partito tranquillo, sono riuscito a rimontare e passare tutte le altre Aprilia. La caduta di Lamberti? Mi ha rallentato ma poi ho dato il 100% e sono riuscito a centrare l’obiettivo”. La doppietta Gabrielli è stata completata dal secondo posto di Pagliani mentre in terza piazza ha chiuso l’ottimo siciliano Sergio Arena, in sella all’Aprilia preparata dal Team VR2 Racing. Poco fuori dal podio l’autore del miglior giro del sabato, Alessio Chessa, rientrato in pista dopo la scivolata e finito quarto di categoria davanti ad Andrea Milioli, bravo a centrare la top five.

4 TEMPI: LA PRIMA DI NOCCO, RE DELLA PIOGGIA – Per questa gara, la 4 tempi ha avuto un dominatore assoluto. La novità è che non si chiama Luca Oppedisano (vincitore del titolo con una gara di anticipo e autore di cinque vittorie stagionali) ma Alessandro Nocco. Il giovanissimo pugliese è scattato forte in sella alla Kawasaki allo spegnimento del semaforo rosso e sull’asfalto bagnato è sembrato praticare un altro sport rispetto agli avversari. Al quarto giro, il leader si è ritrovato con oltre sedici secondi di vantaggio sul più immediato inseguitore (Oppedisano, appunto) e dopo aver cercato i rivali voltandosi più volte sul rettilineo ha deciso di amministrare il margine nella seconda parte di gara, vincendo poi a braccia alzate la sua prima gara con le ruote alte. “Mi sono sempre trovato bene sul bagnato ma sinceramente non mi aspettavo di poter andare così forte. Sono riuscito a spingere subito con un buon ritmo e poi mi è bastato controllare il vantaggio. Sono daavvero contento”. In seconda piazza ha chiuso il genovese Oppedisano (Kawasaki), che non è riuscito nell’intento di fare en-plein di vittorie ma che ha onorato comunque l’impegno, chiudendo sul podio in condizioni atmosferiche a lui poco congeniali. Ad affiancare Nocco e Oppedisano, sul terzo gradino, ci ha pensato Edoardo Mazzuoli (Kawasaki), che sul circuito di casa si è tolto una delle più belle soddisfazioni del suo 2011. A Rossi e Balestra le altre due posizioni da top five. Da segnalare la caduta all’undicesimo passaggio di uno dei protagonisti della gara, il campano Guido Lamberti, fino a quel momento in lotta per il terzo posto di categoria.

LE ALTRE VITTORIE – L’ultimo round del Trofeo Femminile FMI “Beatrice Bossini” è stato vinto dalla romagnola Rebecca Bianchi (Yamaha) e dalla laziale Letizia Marchetti (Suzuki), rispettivamente nelle categorie 600 e 1000. La tappa finale del Kawasaki Ninja Trophy è andata a Olmo Spigariol e i trofei monomarca Honda hanno visto festeggiare il siciliano (ma toscano d’adozione) Sebastiano Zerbo, autore di due vittorie nella Hornet Cup e nella CBR 600 RR Cup ed Emanuele Vidoli, primo nella CBR 600 F Cup. La Suzuki Gladius Cup è stata vinta ancora una volta dal toscano Lorenzo Segoni mentre le vittorie della Dunlop Cup le hanno centrate Mattia Dell’Aglio (600 – Yamaha), Remo Castellarin (1000 – BMW), Simoneschi (600 Amatoriale – Yamaha) e Stasi (1000 Amatoriale – Yamaha). Andrea Tartari (BMW) e Paolo Giannini (Honda) hanno fatto loro i primi posti nel Trofeo Italiano Amatori Pro K-Cup, rispettivamente nelle classi 1000 e 600 mentre i trofei dedicati ai giovani sono andati a Gianluca Fedi (Trofeo Italia PreGP 125) e Andrea Locatelli (Trofeo Moriwaki 250 4T).


Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
Mercoledì, 17 Agosto 2011 10:15

offerte LAST MINUTE valide fino al 24 agosto

OFFERTE LAST MINUTE IMPERDIBILI e IRRIPETIBILI


Saranno attive fino al 24 agosto due irripetibili offerte per l'acquisto delle immagini contenute in tutto il database Fotosport.

6files-full-24 2a3maxi40
HAI BISOGNO DI FOTO IN FORMATO ELETTRONICO?
Con questa superpromo potrai aggiungere al carrelo fino a 6 files FULL SIZE
scegliendo in tutto l'archivio online della fotosport.
IL PREZZO? Solo 24 euro iva inclusa invece di 90!
Fico

VOGLIA DI POSTER?
Quest'offerta ti consente di acquistare due poster in formato A3 Maxi al prezzo
superscontato di euro 40 iva inclusa invece di 64!
   Risatona WOW!
I due poster saranno stampati su carta fotografica di altissima qualità in formato 33x50cm


Per usufruire della promozione è necessario accedere all'area "IMAGE STORE" e, dopo aver effettuato il login, cliccare su PROMOZIONI e aggiungere al carrello la promozione scelta. Il sistema reindirizzerà poi l'utente all'archivio delle foto dal quale potranno essere scelte le immagini.

A causa della chiusura estiva degli uffici della Fotosport, tutti gli ordini ricevuti nel mese di agosto saranno evasi a partire dall' 1 settembre.

buone vacanze!!

Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
Martedì, 26 Luglio 2011 14:37

SUPERPROMO FOTO CIV Mugello

Con questa Promozione puoi acquistare fino a 10 foto a pilota della doppia gara del CIV al Mugello il 23, 24 e 25 luglio a soli 35 euro (iva inclusa).


Per usufruire della promozione è necessario accedere all'area "IMAGE STORE" e, dopo aver effettuato il login, cliccare su PROMOZIONI e aggiungere al carrello la promozione scelta. Il sistema reindirizzerà poi l'utente all'archivio delle foto dal quale potranno essere scelte le immagini.

L'offerta scade il 31/8/2011


Pubblicato in News
Martedì, 26 Luglio 2011 10:16

CIV al Mugello. Ecco le FOTO!

Scarperia, 24 luglio 2011 – Sul circuito toscano del Mugello si sono corse oggi le gare valide per il sesto round del Campionato Italiano Velocità. Sei le categorie impegnate in pista, che hanno regalato spettacolo nonostante la pioggia caduta in mattinata, replicando al meglio le belle sfide andate in scena ieri nella quinta tappa.
CLICCA  QUI per visualizzare le foto dell'evento!
SUPERSPORT: SCIVOLA IL LEADER, TAMBURINI RIAPRE I GIOCHI - A fare sua la gara è stato il romagnolo Roberto Tamburini (Yamaha – Bike Service), che dopo una volata a tre ha avuto la meglio per soli sette millesimi sul marchigiano Stefano Cruciani (Kawasaki – Puccetti Racing) e quattro centesimi sul siciliano Alessio Palumbo (Honda – Velmotor by Xone). Ora il doppio vincitore del Mugello è a quota 95 in classifica, a sedici punti di distanza dal leader Dionisi: il laziale è caduto senza gravi conseguenze nel finale di gara, nel tentativo di sorpassare proprio Tamburini.

125 GP: CON ANTONELLI E FENATI E’ DOPPIETTA “AZZURRA” - I due alfieri del Team Italia Gabrielli sono scattati bene dalla prima fila e hanno subito preso un buon margine di vantaggio che ha permesso loro di giocarsi la vittoria in “casa” fin sotto la bandiera a scacchi. Il marchigiano Romano Fenati ha fatto la lepre per quasi tutto l’arco della gara ma alla fine ha dovuto subire il sorpasso del 15enne romagnolo Niccolò Antonelli, bravo a sfruttare al meglio la sua Aprilia. In terza piazza l’imolese Kevin Calia (Aprilia – MGP Racing 2 B).

SUPERBIKE: BAIOCCO PAREGGIA IL CONTO - Ieri era stato il suo compagno di squadra a salire sul gradino più alto del podio ma oggi pomeriggio, il marchigiano Matteo Baiocco (Ducati – Team Barni) ha pareggiato i conti, conquistando una gara interpretata al meglio sin dai primi giri. Polita ha provato a rimanere nella sua scia ma si è dovuto accontentare di un 2° posto che comunque lo tiene ancora in corsa per il titolo. Il genovese Federico Sandi ha chiuso terzo con la Ducati Althea Racing.

MOTO2: VETTA E DOPPIETTA PER TAROZZI - Mattia Tarozzi conquista la seconda vittoria in due giorni, che gli permette di incrementare il suo vantaggio in classifica. Il faentino del Team Faenza Racing è partito forte al via e ha preso subito un buon vantaggio sui diretti inseguitori. Ha spinto forte con l’obiettivo di fare il vuoto e alla fine si è presentato all’uscita della San Donato con oltre dieci secondi sul bolognese Ferruccio Lamborghini (Forward Junior). Terzo il marchigiano Alessandro Andreozzi.

STOCK 1000: ANTONELLI SALUTA E VINCE - Ieri non era riuscito a lottare per la vittoria ma oggi, Andrea Antonelli si è ripreso tutto. Al via di una gara umida a causa della pioggia scesa in mattinata, il pilota umbro della Honda ha fatto subito il vuoto e grazie ad un gran ritmo è riuscito a controllare il gruppo e a chiudere con oltre quindici secondi. Secondo il fiorentino Lorenzo Alfonsi (BMW – Team Riviera FCC) e terzo di giornata il lombardo Fabrizio Perotti (BMW – Play Racing).

STOCK 600: LEONOV NON HA RIVALI - Altro grande protagonista è stato il russo Vladimir Leonov. L’alfiere del Team Yachninh Motorsport ha dato dimostrazione di trovarsi a suo agio anche in condizioni di pista difficili: alla chiusura del primo passaggio aveva già tre secondi di vantaggio e alla fine il cronometro segnava + 29” per il pilota Yamaha. Alle sue spalle i campani Nicola Morrentino (Yamaha – Elle 2 Ciatti) e Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia Trasimeno).

Il prossimo appuntamento tricolore è fissato per l’11 settembre, quando sul circuito romano “Piero Taruffi” di Vallelunga si correrà la settima e penultima tappa della stagione 2011.

Maggiori info su www.civ.tv

Pubblicato in News
Venerdì, 22 Luglio 2011 07:56

CIV: doppia gara al Mugello...SI PARTE!!

Noi di Fotosport ci saremo!

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati


Nella 125 sarà il leader Romano Fenati (Team Italia Gabrielli – Aprilia) a partire con i favori del pronostico grazie a tre vittorie conquistate su quattro tappe e 75 punti in classifica. Ai rivali storici, Kevin Calia e Miroslav Popov, si è aggiunto da Misano anche il suo compagno di squadra Niccolò Antonelli, pronto a salire sul podio assoluto.

Ventidue i punti di vantaggio del campano Dino Lombardi (Martini Corse - Yamaha) nei confronti del russo Vladimir Leonov nella Stock 600: il capoclassifica dovrà difendersi dagli attacchi dell’avversario ma anche di Luca Vitali, Riccardo Russo e Nicola Morrentino, pronti a correre per una vittoria di tappa che consentirebbe loro di risalire la classifica.

Grande incertezza nella Stock 1000, che vede in testa a pari punti l’umbro Danilo Petrucci (Team Italia Barni – Ducati) e il marchigiano Michele Magnoni (Team Mascheroni by Baru - BMW). I due sono a quota 63, diciotto punti avanti rispetto a Riccardo Della Ceca che insieme e Marco Bussolotti e Fabrizio Perotti cercherà di ridurre il gap dalla vetta del campionato.

La Superbike sembra essere una questione di “casa Barni”, con Matteo Baiocco e Alessandro Polita rispettivamente primo e secondo della classifica con 80 e 68 punti. I due alfieri Ducati si sfideranno a viso aperto anche al Mugello ma dovranno guardarsi le spalle dall’arrivo di Luca Conforti, in grande ascesa nelle ultime tappe.

In terra toscana, l’unico che avrà la possibilità di conquistare il titolo con due gare d’anticipo sarà il laziale Ilario Dionisi (Scuderia Improve – Honda), che grazie a tre vittorie e un terzo posto si ritrova con 31 lunghezze di vantaggio su Alessio Velini e poche di più su Mirko Giansanti. Tra i più attesi anche il campione in carica, Roberto Tamburini.

Insieme alla Supersport correrà anche la Moto2, con il marchigiano Alessandro Andreozzi (Andreozzi Racing Team) pronto al “poker”: il leader della classifica ha vinto a Monza e nella doppia di Misano e un’altra affermazione in Toscana gli permetterebbe di guardare tutti dall’alto, nelle ultime due tappe, con una certa tranquillità. Tra gli avversari da tenere d’occhio, Danilo Marrancone, Mattia Tarozzi e Diego Ciavattini.

 

Pubblicato in News
Noi di Fotosport ci saremo!

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati

Si correranno sabato e domenica sul “Misano World Circuit” la terza e la quarta tappa del Campionato Italiano Velocità 2011. Sarà il primo appuntamento doppio della stagione (l’altro è il programma il 23 e 24 luglio al Mugello), che vedrà gli oltre 160 piloti scendere in pista per uno spettacolo da non perdere.

I PROTAGONISTI IN PISTA - Nella 125 Gp, è sfida aperta tra il ceco Miroslav Popov (Aprilia – Ellegi Racing), l’imolese Kevin Calia (MGP Racing – 2B) e il marchigiano Romano Fenati (Aprilia – Gabrielli Racing Team), grandi protagonisti della prima parte del 2011, autori insieme di cinque podi su sei e detentori delle prime tre posizioni in campionato.

Battaglia incerta anche nella Stock 600, dove il campano Berardino Lombardi (leader della classifica con la Yamaha – Martini Corse) dovrà vedersela tra gli altri con il riccionese Luca Vitali (Yamaha – Forward Racing Junior Team), il marchigiano Giuliano Gregorini (Yamaha – RCGM Faber Team), e gli altri due campani Nicola J. Morrentino (Yamaha – Elle 2 Ciatti) e Riccardo Russo (Yamaha – Tram Trasimeno) per la vittoria di tappa. Nella Stock 1000 sono due i piloti pronti a giocarsi il tutto per tutto: in testa alla classifica c’è la wild card Lorenzo Zanetti, che però in Romagna non sarà della partita come il suo compagno di squadra Sylvain Barrier, terzo assoluto. Gli occhi, quindi, saranno puntati sul ternano Danilo Petrucci (Ducati – Barni Racing), che dovrà difendersi dagli attacchi del marchigiano Michele Magnoni (BMW – Team Mascheroni by Baru), quarto a soli sette punti. Da segnalare, nella stessa categoria, la presenza come wild-card del genovese Niccolò Canepa, alla sua seconda uscita assoluta con la Ducati del Team SS Lazio Motorsport.

Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve), leader incontrastato della Supersport e reduce dalla bella prestazione nel mondiale di Misano, proverà la fuga tentando di tenersi alle spalle un nutrito gruppo di avversari capitanati dal ternano Mirko Giansanti (Kawasaki – Puccetti Racing), dal corregionale Alessio Velini e dal siciliano Alessio Palumbo (entrambi su Honda – Velmotor by xone) e dal romagnolo Roberto Tamburini (Yamaha – Bike Service), campione in carica che sulla pista di casa cercherà di centrare la prima vittoria della stagione dopo la buona prova offerta lo scorso week-end sul circuito mondiale di Aragon.

Nella Moto2 saranno il faentino Mattia Tarozzi (Suter – Faenza Racing) e lo jesino Diego Ciavattini, in vetta a pari merito, a provare a fare la differenza ma attenzione alla voglia di rivalsa del pescarese Federico D’Annunzio (Ioda Racing Project), dell’umbro Tommaso Lorenzetti (RSV Improve Moto2) e del marchigiano Alessandro Andreozzi (FTR – Andreozzi Reparto Corse), senza dimenticare Stizza, Fanelli e Marrancone, alla ricerca della prima vittoria del 2011.

Sfida tutta Ducati nella Superbike, che vede il marchigiano Matteo Baiocco (Ducati – Barni Racing) in testa di un soffio sul lombardo Luca Conforti (Ducati – Althea Racing) e sui loro due compagni di squadra Alessandro Polita (campione in carica su Ducati – Barni) e Federico Sandi (Ducati – Althea). Tra gli outsider pronti ad inserirsi nel gruppo di testa, Federico Mandatori su Aprilia – Gabrielli Racing Team.

HALL OF FAME CIV: ECCO EUGENIO LAZZARINI – Sabato alle ore 12, presso il Pirelli CIVillage, farà il suo ingresso nella Hall of Fame un altro campione del CIV: dopo Giacomo Agostini e Luca Cadalora, premiati nelle tappe precedenti, sarà il marchigiano Eugenio Lazzarini (tre volte campione del mondo) a ricevere l’attestato e il quadro celebrativo dei quattro campionati italiani vinti in carriera, due nella 125 (1972 con Piovaticci, 1977 con Morbidelli) e due nella 50 (1976 con UFO-Morbidelli/Kreidler e 1978 con Kreidler). Lazzarini, oggi 66enne, salirà sul palco del CIV per raccontare i momenti salienti della sua carriera e le vittorie conquistate a livello nazionale e internazionale. Tra le altre numerose iniziative in programma nel week-end, anche il Mafra Bike Wash organizzato nel villaggio Do Design.

DIRETTA TV E INTERNET – Diretta tv domenica su Nuvolari (Stock 600 e 1000 dalle 11:30 sul canale 144 di Sky e dt) e su Sportitalia 2 (Superbike, 125 Gp/Moto3, Supersport/Moto2) dalle 14:00 sul canale 226 di Sky e dt). Grande visibilità in tutta Europa grazie a Motors tv, che offrirà la copertura integrale di tutte le gare. Sarà possibile seguire in diretta le sfide del CIV di Misano anche sul web, cliccando su www.sportube.tv. Cronache, commenti, interviste e classifiche su www.civ.tv.

GARE, ORARI E BIGLIETTI – Venerdì alle 9 scatteranno le prove libere (ingresso libero in circuito) mentre alle 14:20 sarà il momento del primo turno di qualifiche. Sabato mattina, al termine della seconda sessione, saranno stabilite le griglie di partenza. Il via della prima gara del terzo round è fissato per le 14:15 di sabato mentre domenica alle 11:45 prenderanno il via le sei gare del quarto appuntamento della stagione. Sarà possibile seguire dal vivo la giornata di sabato pagando 10 euro per il biglietto intero oppure 8 per il ridotto (tesserati  FMI e donne). Gli under 14 entreranno gratis. Per la giornata di domenica è previsto un biglietto dal costo di 15 euro. Il ridotto avrà un prezzo di 10 euro (gratis gli under 14). Il biglietto unico, valido per sabato e domenica, costerà 20 euro (ridotto 15).

Pubblicato in News
Lunedì, 15 Ottobre 2012 15:08

Lo spettacolo del CIV a Vallelunga

CIV Vallelunga: tutti a Vallelunga per lo spettacolo del CIV 2012 sotto un inaspettato sole!

le foto dell'evento nell'area Image Store!

Vallelunga – Campagnano Di Roma, 14 ottobre 2012 – La “minaccia” di maltempo non ha fermato gli appassionati romani delle due ruote. Era tanto, infatti, il pubblico presente oggi sugli spalti e nel paddock di Vallelunga per l’ultimo round del Campionato Italiano Velocità moto 2012, corso su pista asciutta. Con cinque titoli già assegnati, tutti gli occhi erano puntati sulle due categorie Stock (600 e 1000), uniche classi ancora alla ricerca dei campioni tricolori.

STOCK 600: VITTORIA A FANELLI, TITOLO A RUSSO - Era tutto pronto per la sfida a due per il titolo tra il capoclassifica Riccardo Russo e il rivale Franco Morbidelli e così è stato fino al quarto giro, quando proprio il marchigiano Morbidelli (Yamaha – Bike Service) si è reso sfortunato protagonista di una scivolata. Si trovava in testa, Franco, e stava spingendo con l’obiettivo di staccare il rivale e leader della classifica ma la perdita d’aderenza sul posteriore in uscita di curva l’ha tradito, facendogli dire addio ai sogni di gloria. Da quel momento in poi per il casertano Riccardo Russo, arrivato a Vallelunga con 22 punti di vantaggio grazie ad una stagione splendida, è stato un gioco da ragazzi: l’alfiere Yamaha Team Italia FMI ha controllato la gara, accontentandosi di un buon terzo posto senza correre rischi inutili e festeggiando alla fine la tabella tricolore di campione italiano davanti al numeroso pubblico di Vallelunga con un lungo “monoruota” sul rettilineo e una carrellata di fuochi d’artificio. “Sono partito forte ma quando ho visto Franco out ho preferito tirare i remi in barca – ha detto Riccardo a fine gara – vincere questo titolo, dopo aver sfiorato l’Europeo, è una grande soddisfazione e ringrazio tutti, team e tifosi, per avermi supportato”.

A giocarsi la gara, fino all’ultimo giro, sono stati Nicola J. Morrentino, Davide Fanelli e Andrea Tucci. I tre hanno dato vita ad una splendida battaglia, che si è decisa al passaggio decisivo: Fanelli è entrato deciso all’interno del “Semaforo” su Morrentino, che a causa del contatto è finito in terra, e si è involato verso la prima vittoria del 2012. Secondo, l’ottimo lombardo Andrea Tucci (Honda – San Carlo Junior Team) che ha concretizzato al meglio in gara quanto fatto vedere in prova dimostrandosi sorpresa assoluta del week-end.

STOCK 1000: BERGMAN IN SOLITARIA, GOI CAMPIONE - Nessuno ha resistito al ritmo imposto dallo svedese Christoffer Bergman. L’alfiere Kawasaki arrivato come wild-card dalla Coppa del Mondo si è rivelato imbattibile sul circuito di Vallelunga. A tenere il suo passo (1’39”711 il miglior giro) ci ha provato fino all’ultimo il poleman Michele Magnoni (BMW) ma dopo due errori in fase di staccata ha deciso di rinunciare e di accontentarsi di un buon secondo posto. E’ il primo successo, invece, per il 23enne scandinavo che ha chiuso la gara con quasi due secondi di vantaggio sull’italiano e che ora sembra pronto per il definitivo salto di qualità a livello internazionale. Terzo si è piazzato Alessio Velini. Il pilota umbro del Team 2R Antonellini by Bargy (BMW) ha provato ad infastidire il leader Goi che ha corso tutta la gara alle sue spalle ma alla fine si è dovuto accontentare del terzo posto in gara e della piazza d’onore in campionato.

Goi ha corso una gara intelligente, gestendo al meglio da pilota esperto i 7 punti di vantaggio sul rivale. Risalito in fretta dopo una partenza così così, l’alfiere mantovano si è messo nella scia di Velini e non l’ha mollata fino alla bandiera a scacchi, sotto la quale ha chiuso quarto e nuovo campione italiano Stock 1000. “E’ il secondo titolo che vinco, con due moto italiane diverse (Aprilia e Ducati n.d.r.). In gara ho pensato solo a gestirmi e a controllare Velini. E’ stata una stagione bellissima e il titolo è importante per me e per il team”.

 DIONISI TRIONFA DAVANTI AI SUOI FANS – Aveva vinto il titolo con una gara di anticipo ma ci teneva a festeggiare al meglio sul circuito di casa: il laziale Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve) non ha avuto avversari nella Supersport e si è imposto davanti a Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti) e Massimo Roccoli (Yamaha – Pata by Martini), autori di un’altra battaglia spettacolare con Giuliano Gregorini, finito quarto. “Chiudere così, davanti ai miei tifosi e alla mia famiglia è stato fantastico – ha detto Ilario – fare il bis al CIV era importante, ora spero che qualcuno si accorga di noi per il mondiale 2013”.

La vittoria della Moto2, invece, è andata al campione in carica Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing).

 LE ALTRE VITTORIE – Nella Superbike, ennesima prestazione da campione per Matteo Baiocco (Ducati – Team Barni), che ha vinto in volata su Fabrizio Lai (Ducati – Althea Racing By Echo) e Ivan Clementi (BMW – Asia Competition). Kevin Calia, invece, si è imposto per la sesta volta nella Moto3: l’imolese, alfiere Honda Elle2 Ciatti, ha dimostrato di meritare la tabella tricolore vincendo davanti alla Honda San Carlo Junior di Matteo Ferrari (rallentato da un ride-through) e all’alfiere Team Italia, Manuel Pagliani (Honda). Parla straniero la 125 con la vittoria in solitaria di Miroslav Popov e il secondo posto dell’austriaco Lukas Trautmann. I due, alfieri Mahindra Racing, hanno permesso alla Casa indiana di conquistare il titolo Costruttori. Terzo di giornata è arrivato Cristiano Carpi (Aprilia) mentre il campione italiano Lorenzo Dalla Porta (Aprilia – O.R. by 2B Corse-Zack M) è scivolato nel corso del primo passaggio.

 PROSSIMO APPUNTAMENTO – Le moto da corsa torneranno in pista a Vallelunga per il tradizionale appuntamento di fine stagione. Appuntamento quindi al weekend di inizio dicembre, sabato 1 e domenica 2 con il Trofeo di Natale 2012.


Pubblicato in News
Venerdì, 09 Settembre 2011 10:59

CIV, tutto pronto a Vallelunga

Si correrà questo fine settimana, sul circuito “Piero Taruffi”, la settima e penultima tappa del Campionato Italiano Velocità 2011. Sei le classi in programma per l’appuntamento più importante per la stagione romana delle due ruote, che potrebbe incoronare i vincitori con una gara d’anticipo.

Le foto dell'evento saranno pubblicate sul sito www.fotosport.biz area Image Store a disposizione di editori, aziende e privati

LA SITUAZIONE IN CLASSIFICA DOPO SEI ROUND – Nella classe regina delle derivate di serie, la Superbike, la lotta per il titolo è una questione tutta interna al Team Barni (Ducati): con tre vittorie e due secondi posti, il marchigiano Matteo Baiocco in vantaggio di dodici punti sull’amico, corregionale e compagno di squadra, Alessandro Polita. Per il terzo gradino del podio, in classifica generale, saranno i due piloti del team laziale Althea Racing (Ducati), Sandi e Conforti, a giocarsela fino all’ultimo.

Questione a due anche nella classe al debutto stagionale, la Moto2, che vede il faentino Mattia Tarozzi (Faenza Racing) in vantaggio di 15 punti sul più diretto rivale, il marchigiano Alessandro Andreozzi (FTR – Andreozzi Reparto Corse). A lottare per il podio assoluto ci saranno anche D’Annunzio, Marrancone e Ciavattini.

Battaglia a tre per la targa tricolore nella 125 Gp: il giovanissimo 15enne romagnolo Niccolò Antonelli (Aprilia – Team Italia Gabrielli) ha sei punti di vantaggio sul più esperto imolese Kevin Calia (Aprilia – MGP Racing 2B) e otto sul suo compagno di squadra nel Team Gabrielli, il marchigiano Romano Fenati. Il trentino Massimo Parziani e il ceco Miroslav Popov cercheranno di inserirsi tra i migliori. Da segnalare che il titolo della Moto3, challenge riservato alle quattro tempi che si corre con la 125, è stato già vinto dal frusinate Armando Pontone.

Nella Stock 600 riservata ai giovani, il campano Dino Lombardi (Yamaha – Martini Corse) dovrà amministrare 25 punti di vantaggio e difendersi dagli attacchi del russo Vladimir Leonov (Yamaha – Yachnich Motorsport) secondo, e dell’altro campano, Riccardo Russo (Yamaha – Team Italia Trasimeno), terzo a pari punti con Leonov. In corsa per il podio assoluto anche Morrentino e Vitali.

Stesso discorso per la Stock 1000, che vede leader con 21 punti di vantaggio il ternano Danilo Petrucci (Ducati – Team Italia Barni). Anche la giovane promessa umbra avrà l’occasione di festeggiare il titolo in anticipo ma dovrà vedersela con un numeroso gruppo di agguerrite BMW, guidate dal lombardo Fabrizio Perotti (Play Racing), dal marchigiano Michele Magnoni (Mascheroni by Baru) e dal corregionale Ivan Clementi (Asia Competition), rispettivamente secondo, terzo e quarto della classifica generale.

DIONISI PRENOTA LA FESTA SUL CIRCUITO DI CASA – Nella Supersport sarà un pilota laziale a partire con i favori del pronostico: Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve), di Montelibbretti, è in testa alla classifica con 16 punti di vantaggio sul campione in carica, il romagnolo Roberto Tamburini e ben 28 su Giansanti e Velini e domenica avrà l’occasione di festeggiare il titolo tricolore davanti ai suoi tifosi, sulla pista che l’ha visto crescere. “Sarebbe bello vincere il mio primo titolo italiano sul mio circuito e davanti alle persone per me importanti – dice Ilario – darò il massimo affinché questo accada e non vedo l’ora che tutto inizi”.

Per i colori di “casa”, da seguire anche Federico Mandatori, nipote di Max Biaggi impegnato nella Superbike con l’Aprilia del Team Gabrielli: il giovane romano, quinto in classifica, è alla ricerca del primo podio del 2011.

CAMPIONI DEL PASSATO: PRESENTAZIONE ALL’AMERICANA E PASSERELLA IN PISTA – Uno degli eventi più attesi della stagione andrà in scena domenica alle 13:30: in pista, dopo una presentazione “all’americana”, scenderanno molti dei campioni del passato del motociclismo italiano, pronti a celebrare i 100 anni della FMI e del CIV.  Fabrizio Pirovano, Doriano Romboni, Maurizio Vitali, Massimo Broccoli, Marcellino Lucchi, Leandro Becheroni e Lucio Pedercini ma anche Fabio Biliotti, Ezio Gianola, Gianmaria Liverani, Roberto Locatelli, Dario Marchetti, Cristiano Migliorati, Stefano Caracchi e Enrico Fugardi saliranno sulle loro moto per una passerella non competitiva. Tre suggestivi giri di pista “amarcord” da percorrere tutti insieme per festeggiare un secolo di vita della Federazione Motociclistica Italiana e del campionato tricolore.

GARE, ORARI E BIGLIETTI – Venerdì alle 9 scatteranno le prove libere (ingresso libero in circuito) che si chiuderanno alle 19:05. Sabato, al termine delle qualifiche che prenderanno il via dalle 9, saranno stabilite le griglie di partenza. Il semaforo rosso della prima gara si spegnerà domenica mattina alle 11:45 con la Stock 600, seguita poi dalle altre cinque sfide. Sabato sarà possibile assistere alle gare dalla tribuna (biglietto 10 euro compreso ingresso paddock, ridotto 8 euro per under 18, donne e tesserati FMI) mentre domenica l’ingresso tribuna più paddock costerà 20 euro (ridotto 15). Sia sabato che domenica, gli Under 14 entreranno gratis.


Se vi é piaciuto questo articolo potete iscrivervi alla nostra pagina FACEBOOK

Pubblicato in News
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 2

Fotosport fans



Archivio eventi

ARCHIVIO EVENTI & IMAGE STORE

ENTRA

E' il più grande archivio di immagini sportive motoristiche online. Per accedere all'archivio bisogna effettuare la registrazione


Area riservata

AREA RISERVATA EVENTI AZIENDE

ENTRA

Quest'area del sito ospita i collegamenti ai minisiti delle aziende partner per le quali Fotosport gestisce gli archivi di immagini online


Fotosport Academy

FOTOSPORT ACADEMY

ENTRA

Il team di Fotosport organizza workshop di formazione sulle tecniche di ripresa professionale, sportiva e in circuito. I corsi hanno durata di un week-end e si svolgono sui principali circuiti italiani, anche in occasione delle più importanti competizioni automobilistiche e motociclistiche.


Copyright © 2018. Fotosport.biz - Sede operativa Autodromo di Vallelunga - t. +39 06 90151150 - P.I. 13304921003